Decreto pratiche commerciali sleali

Pratiche commerciali sleali nel settore alimentare, primi correttivi

Si incide sulla disciplina delle transazioni commerciali tra fornitori e acquirenti

Il 20 maggio scorso รจ stata pubblicata in Gazzetta la legge n. 51 del 2022 recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi in Ucraina. La legge 51/2022 risulta di particolare rilievo per gli operatori della filiera agricola e alimentare in quanto integra il D. Lgs. n. 198/2021 in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agroalimentare.

Come CNA Agroalimentare vogliamo segnalare che si tratta di un provvedimento di particolare importanza, che ha determinato lโ€™abrogazione dellโ€™art. 62 del decreto legge 1/2012, incidendo profondamente sulla disciplina delle transazioni commerciali tra fornitori e acquirenti di prodotti agricoli e alimentari.

L’art. 19 ter prevede due fondamentali novitร :

  • integra la definizione di โ€œprodotti agricoli e alimentari deperibiliโ€ dellโ€™art. 2, comma 1, lett. m) del D. Lgs. 198/2021 includendovi i prodotti a base di carne e
  • aggiunge allโ€™art. 4 del D. Lgs. 198/2021 il comma 5 bis avente ad oggetto lโ€™estensione della disciplina dei termini di pagamento dei corrispettivi per la cessione dei prodotti agricoli e alimentari deperibili anche a una serie di prodotti espressamente indicati aventi una shelf-life compresa tra i 30 e i 60 giorni (preconfezionati con data di scadenza <60 giorni; sfusi; prodotti a base di carne; latte).

Per ulteriori approfondimenti leggi l’articolo completo su CNA Nazionale.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. Itโ€™s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Connettiti con noi!
Raccogliamo i dettagli necessari per rimanere in contatto.

Ho letto e accetto la Privacy Policy

Newsletter