Mense e imprese di catering, contributi a fondo perduto per la ristorazione collettiva

Fino a 10 mila euro per singola impresa

Contributi per mense e catering. Nei giorni scorsi รจ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo che definisce i criteri per ottenere i contributi a fondo perduto istituiti dal Decreto Sostegni bis, destinati alle mense e alle imprese di catering.
La norma in esame ha istituito un bonus destinato alle imprese che, operando nei servizi di ristorazione collettiva, hanno subรฌto una riduzione del fatturato nel 2020 di almeno il 15% nel confronto con lโ€™anno precedente.

Come presentare domanda

Le istanze dovranno essere inviate allโ€™Agenzia delle entrate non appena questa provvederร  a predisporre le modalitร  di presentazione delle domande. Come CNA Veneto Agroalimentare vi terremo informati sullโ€™uscita dei bandi e la procedura per lโ€™erogazione dei contributi.

Soggetti beneficiari

Destinatari del contributo sono gli operatori della ristorazione collettiva con riduzione di fatturato nel 2020 rispetto allโ€™anno precedente di almeno il 15%. Per la quantificazione dei due parametri rilevano i ricavi dei corrispettivi relativi alle cessioni di beni e prestazioni di servizi che fanno parte dellโ€™attivitร  propria dโ€™impresa e la cessione di materie prime acquistate o prodotte per essere impiegate nella produzione.

Le imprese che possono fruire del contributo sono quelle che svolgono servizi definiti da un contratto con un committente, pubblico o privato, di ristorazione non occasionale per una comunitร  delimitata e definita come, per esempio, scuole, uffici, caserme, ospedali e strutture detentive. Lโ€™attivitร  degli ammessi al bonus deve essere compresa nei codici Ateco:

  • 56.29.10, Mense;
  • 56.29.20, Catering continuativo su base contrattuale.

Per essere ammessi al beneficio i soggetti in questione devono, tra gli altri requisiti, avere un ammontare dei ricavi del 2019 generato almeno per il 50% da corrispettivi derivanti da contratti di ristorazione con i committenti giร  specificati.

Tutti i requisiti qui.

Il contributo: dotazione e ammontare

Alla scadenza del termine per la presentazione delle istanze di richiesta del contributo, la somma di 100 milioni di euro stanziata per il bonus sarร  suddivisa tra le imprese richiedenti, in eguale misura fino al raggiungimento dellโ€™importo massimo di 10 mila euro. Le eventuali risorse residue potranno essere ripartite tra i richiedenti, in base al rapporto tra il numero dei lavoratori dipendenti di ciascuna impresa e la somma del numero di tutti i lavoratori dipendenti delle imprese ammesse al bonus.

Fonte: https://www.fiscooggi.it/cfp-ristorazione-collettiva-pronte-regole-gazzetta


PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. Itโ€™s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Connettiti con noi!
Raccogliamo i dettagli necessari per rimanere in contatto.

Ho letto e accetto la Privacy Policy

Newsletter