Decreto Ristori, aiuti per oltre 36mila imprese venete. Quasi seimila sono artigiane.

Ribon: "In caso di nuove misure servirà un piano di azione strategico con le parti sociali"

In Veneto il Decreto Ristori potrebbe incidere su oltre 36mila imprese e 199mila addetti. All’indomani della presentazione del testo (che dovrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale) da parte del Premier Giuseppe Conte CNA del Veneto, con il supporto del Centro Studi Sintesi di Mestre, prova a fare i conti e a tracciare uno scenario possibile dell’impatto del provvedimento. Il numero maggiore è rappresentato da bar e ristoranti: in Veneto sono oltre 26mila e impiegano oltre 144 mila addetti; seguono le strutture alberghiere (2.291 imprese e 23mila addetti), palestre piscine e impianti sportivi (1.766 e oltre 4mila addetti), discoteche e sale da gioco (1.309 con oltre 6mila addetti) e agenzie di viaggi e tour operator (1.082 con oltre 4mila addetti). 

Le imprese artigiane

Delle attività interessate oltre 5.800 sono artigiane e rappresentano con più di 20mila addetti il 4,7 per cento del settore in Veneto. Il numero più ampio è rappresentato da bar e ristoranti che sono oltre 4mila con oltre 17mila addetti, seguono i tassisti con 1.186 imprese e 1.774 addetti e le attività artistiche e culturali con 421 imprese e oltre 700 addetti. 

“Ci auguriamo che quanto assicurato ieri dal Premier possa tradursi in realtà – dichiara il segretario della CNA del Veneto Matteo Ribon – vale a dire che i ristori per le attività colpite possano essere immediati e proporzionati alla situazione economica attuale. I dati per ora ci mostrano un impatto contenuto, anche se importante per le attività colpite. Tuttavia, ci si chiede cosa potrebbe accadere se dovessero arrivare misure ancora più stringenti e destinate a una platea più ampia. In questo caso è necessario prevedere e condividere un piano d’azione strategico anche con le parti sociali”.   

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal