Toelettatura rossa

Toelettatura animali: via libera anche per la zona rossa

Alcune precisazioni della Regione Veneto

Una prima nota di chiarimento da parte della Regione Veneto aveva specificato (vedasi allegato: comunicazione del 27 marzo 2021) che l’attività di toelettatura di animali sarebbe comunque potuta proseguire attraverso la modalità delivery, cioè recandosi al domicilio del cliente per prelevare il cane o il gatto e poi riconsegnarlo al mittente dopo avergli spuntato, lavato e stirato il pelo. Alla giornata di ieri, martedì 30 marzo, corrisponde invece un nuovo annuncio molto importante da parte della Regione Veneto.

Nella nuova nota di chiarimento delle Regione, infatti, si legge quanto segue: «Si precisa che, ferma la chiusura al pubblico del negozio, se riservato al codice Ateco 96.09.04, l’attività di toelettatura può essere svolta anche previa consegna, su appuntamento, da parte del proprietario o custode dell’animale, con autocertificazione dell’assenza di persone contagiate o in quarantena presso l’abitazione in cui è tenuto l’animale. La consegna deve avvenire all’esterno del negozio e non protrarsi oltre la mera messa a disposizione dell’animale, limitando all’essenziale i contatti, con l’utilizzo dei dispositivi di protezione e rispetto del distanziamento».

In sostanza, non è più il toelettatore che deve andarsi a prendere l’animale presso l’abitazione del cliente e poi riconsegnarglielo, ma al contrario è il cliente stesso che, senza entrare all’interno del negozio ma restando sulla porta, effettua la consegna del cane o gatto bisognoso di coiffeur per poi tornarselo a prendere a servizio ultimato. Il tutto ovviamente avendo cura di rispettare distanziamento interpersonale, uso di Dpi e autocertificando che nella propria casa dove è convivente il cane o gatto da consegnare al toelettatore, siano assenti persone positive al virus o comunque sottoposte alla quarantena.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Superbonus comparto casa
Superbonus comparto casa, un’occasione per ripartire?