FSBA: trasferite le risorse del dl rilancio

In arrivo 24mln per il Veneto

Sono state trasferite a FSBA, il fondo di solidarietà bilaterale per l’artigianato, le somme destinate al pagamento delle prestazioni Covid19. Si tratta di oltre 516 milioni di euro, di cui 24milioni verranno destinati per il Veneto.

EBAV, l’ente bilaterale per l’artigianato veneto si è già attivato per il pagamento del sussidio ai lavoratori che ne hanno fatto richiesta. Il trasferimento interessa circa 26mila imprese e 100mila lavoratori.

Con queste risorse – come precisato in una nota dal Fondo di Solidarietà bilaterale dell’artigianato – sarà possibile il tempestivo pagamento delle prestazioni di tutto il mese di aprile, coprendo anche qualche coda di marzo e qualche pagamento di maggio.

Per pagare le prestazioni ai dipendenti sospesi dal lavoro nei mesi di maggio, giugno e luglio, servono però ulteriori risorse economiche: almeno altri 500 milioni. Già nell’incontro con la Ministra Catalfo di giovedì scorso è stata presa in considerazione la possibilità di pescare nella specifica riserva di 2,7 miliardi prevista nel Decreto o di trovare una prima, parziale risposta nelle pieghe del bilancio del Ministero.

CNA insieme alle altre forze sociali del comparto converge sul fatto che servono non solo nuove risorse fresche per pagare del tutto la cassa integrazione già fruita o in utilizzo ora, ma occorrono anche altre settimane di ammortizzatore sociale perché molti artigiani non sono ancora nelle condizioni di riprendere appieno l’attività lavorativa.

Clicca qui per maggiori informazioni Aggiornamenti, requisiti, chiarimenti e indicazioni operative per sospensione straordinaria FSBA Covid19.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Nuova ordinanza regionale