.

Euro 3: oltre al rimborso delle accise no al transito nel Frejus

Già sfumati i rimborsi delle accise, ora scatta anche il divieto di transito nel traforo

Il 1° Ottobre 2020 è stata una giornata nera per gli Euro 3. Non soltanto, infatti, a partire da inizio mese i camion con questa classe energetica non potranno più beneficiare dei rimborsi delle accise (anche se il rimborso opera in maniera trimestrale e quindi fino a quando non scade il trimestre potrebbe ancora cambiare qualcosa), ma per gli stessi veicoli – e anche per quelli Euro 4 – scatterà il divieto di transitare attraverso il Traforo del Frejus.

In realtà tale divieto, applicato a tutti i veicoli la cui massa complessiva sia superiore alle 3,5 tonnellate, doveva scattare lo scorso 01 luglio 2020, ma poi il susseguirsi di proroghe che investì l’Italia convinse la Sitaf (la società che gestisce il traforo del Frejus sul versante italiano) a far slittare la misura a ottobre.

Il Monte Bianco aveva adottato la stessa misura con un qualche anticipo: per i veicoli con massa complessiva superiore alle 7,5 tonnellate, era già in vigore dal 1° Gennaio 2019, mentre per quelli sopra le 3,5 tonnellate era scattato nel Settembre 2019.

Tutti elementi da prendere in considerazione quando si fanno i conti per valutare se non sia il caso di rinnovare il proprio veicolo e il proprio parco mezzi.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Parrucchieri ed estetisti, pubblicate le raccomandazioni di INAIL e ISS per la ripresa delle attività