COVID19, cresce il fabbisogno sanitario dei lavoratori

Venerdì 30 ottobre Sani.In.Veneto presenta online i risultati della sua azione nel territorio veneto

In Italia, dal 2009 al 2019, le spese sanitarie per gli over 80 sono cresciute del 99,8% e quelle per gli over 65 del 47,9%. A perderne sono state le fasce più giovani, che hanno registrato una diminuzione della spesa del 9,9% nella fascia 0-14 anni e del 17,8% in quella 15-65. Il Covid-19, poi, ha complicato ulteriormente lo scenario. Nelle fasi più acute dell’emergenza, infatti, il sistema sanitario pubblico ha diminuito quasi del tutto gli interventi di medicina ospedaliera ordinaria non legati alla pandemia. Come soddisfare, allora, il fabbisogno sanitario di questi “esclusi” aiutando nel modo migliore chi è iscritto?

Venerdì 30 ottobre, alle ore 09:20, il fondo integrativo regionale Sani.In.Veneto cercherà di rispondere a questo e ad altri interrogativi nell’evento online Presentazione Bilancio sociale SANI.IN.VENETO 2019. Considerati i grandi cambiamenti avvenuti nell’ultimo anno, il Fondo ha deciso di organizzare una diretta youtube dal Crowne Plaza di Padova in cui approfondirà il ruolo dei servizi sanitari integrativi nell’era post Covid, illustrerà i risultati raggiunti negli ultimi anni e presenterà i nuovi progetti. Con il sistema pubblico pesantemente investito dai problemi relativi a gestione del virus, infatti, spetta al secondo pilastro sanitario supplire al blocco della sanità ordinaria.

«In un momento così difficile come quello che stanno attraversando il nostro Paese e la nostra regione abbiamo toccato con mano quanto sia importante dotarsi di strumenti in grado di essere realmente di supporto alle imprese e ai lavoratori – dichiara il Presidente della CNA del Veneto Alessandro Conte – Gli strumenti della bilateralità hanno dato prova di saper resistere anche nei momenti più duri e di saper rispondere in maniera efficace ai problemi. Sani in Veneto, negli anni e nel corso dell’emergenza sanitaria ha dimostrato di essere uno dei fiori all’occhiello del sistema di welfare regionale. Credo che tutti insieme, anche con la collaborazione delle istituzioni regionali, dobbiamo lavorare per implementare quanto più possibile questo modello virtuoso del sistema imprenditoriale veneto».

«A metà marzo, con l’avvio dell’emergenza, Sani.In.Veneto ha dato il via ad una serie di importanti iniziative a sostegno delle imprese artigiane e dei lavoratori del Veneto, attivando interventi dal valore complessivo superiore al milione di euro» dichiara il Presidente Antonio Morello. «Adesso intendiamo continuare il cammino intrapreso introducendone delle altre, che si aggiungono alle già presenti agevolazioni sul versamento dei contributi, le estensioni delle tutele e il supporto psicologico individuale e in azienda».

Tra gli ospiti dell’evento ci saranno il Direttore Local Area Network Luca Romano con Lo scenario del Veneto e i fabbisogni, Marianna Cavazza (Osservatorio dei consumi privati in sanità dell’Università Bocconi di Milano) con La sanità territoriale e il ruolo dei fondi sanitari, Stefano Castrignanò (Italian Welfare) con L’attività dei fondi sanitari e le innovazioni di Sani.In.Veneto e Mirco Casteller (Veneto Welfare)con La valorizzazione delle strutture di welfare del territorio.

La partecipazione è gratuita con registrazione all’indirizzo: https://fondo.saninveneto.it/presentazione-bilancio-sociale-2019

PROGRAMMA COMPLETO

  • 09:20 Accoglienza partecipanti e proiezione interviste sportelli
  • 09:40 Saluti di benvenuto – con Alfio Calvagna, Vice-Presidente Sani.In.Veneto
  • 09:50 Lo scenario del Veneto e i fabbisogni (Luca Romano, Direttore Local Area Network)
  • 10:10 L’azione del Fondo Sani.In.Veneto 2019 e 2020 (Jimmy Trabucco, Direttore Sani.In.Veneto)
  • 10:30 L’attività dei fondi sanitari e le innovazioni di Sani.In.Veneto (Stefano Castrignanò, Italian Welfare)
  • 10:45 La sanità territoriale e il ruolo dei fondi sanitari (Marianna Cavazza, OCPS Bocconi)
  • 11:00 La valorizzazione delle strutture di welfare del territorio (Mirco Casteller, Veneto Welfare)
  • 11:10 Domande e Risposte dai partecipanti
  • 11:20 – 12:40 Conclusioni e suggestioni per il futuro (Morello Antonio, Presidente Sani.In.Veneto)

Sani.In.Veneto è il Fondo di assistenza sanitaria integrativa regionale per i lavoratori delle imprese artigiane del Veneto, costituito da Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, CGIL, CISL e UIL del Veneto. Il contratto collettivo nazionale di lavoro degli artigiani e l’accordo interconfederale regionale prevedono l’assistenza sanitaria integrativa a carico delle imprese. Questa assistenza è completamente gratuita per i lavoratori dipendenti. Il Fondo è costituito sulla base del verbale d’intesa del 12 giugno 2013 e ha natura bilaterale. La sua sede è situata in Veneto, dove conta 200 sportelli distribuiti sul tutto il territorio.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Fase 2, la CNA del Veneto all’incontro con l’Assessore Marcato: “Alle imprese per ripartire serve nuova liquidità”