Autotrasporto: cambiano i termini in materia di incentivi per la formazione professionale

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha modificato i termini in materia di incentivi per le iniziative di formazione professionale per le imprese di autotrasporto. Ai fini del finanziamento, l’attività formativa deve essere avviata a partire dal 26 ottobre 2020 (il termine era precedentemente fissato al 18 marzo 2020) e deve avere termine entro il 1° marzo 2021 (il temine era precedentemente fissato al 31 luglio 2020). A seguito dell’erogazione del contributo, entro e non oltre il 15 aprile 2021 (prima il termine era stabilito nel 16 settembre 2020) dovrà essere inviata in via telematica specifica rendicontazione dei costi sostenuti.
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 249 dell’8 ottobre 2020 il decreto 16 settembre 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che modifica i termini in materia di incentivi per le iniziative di formazione professionale per le imprese di autotrasporto.
Possono proporre domanda di accesso ai contributi:
– le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi aventi sede principale o secondaria in Italia, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale e le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi che esercitano la professione esclusivamente con veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate, regolarmente iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi;
– le strutture societarie regolarmente iscritte nella sezione speciale del predetto Albo, risultanti dall’aggregazione di imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi regolarmente iscritte nella citata sezione speciale dell’Albo.
Il presupposto per ottenere i contributi è quella di partecipare ad iniziative di formazione o aggiornamento professionale volte all’acquisizione di competenze adeguate alla gestione d’impresa, alle nuove tecnologie, allo sviluppo della competitività ed all’innalzamento del livello di sicurezza stradale e di sicurezza sul lavoro.
Il decreto prevede che la presentazione dei calendari dei corsi di formazione, da trasmettersi tramite un’unica comunicazione, e delle eventuali, successive modifiche dovrà avvenire, esclusivamente a pena di inammissibilità, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo ram.formazione2019@pec.it entro e non oltre il termine del 16 ottobre 2020. I calendari dei corsi dovranno, a pena di inammissibilità, essere coerenti con i piani formativi già approvati e, pertanto, dovranno presentare il medesimo numero di ore di lezione.
Le risorse da destinare all’agevolazione per nuove azioni di formazione professionale nel settore dell’autotrasporto ammontano complessivamente ad euro 5.000.000.
Ai fini del finanziamento, l’attività formativa deve essere avviata a partire dal 26 ottobre 2020 (termine precedentemente fissato al 18 marzo 2020) e deve avere termine entro il 1° marzo 2021 (temine precedentemente fissato al 31 luglio 2020).
A seguito dell’erogazione del contributo il decreto prevede che entro e non oltre il 15 aprile 2021 (termine precedentemente stabilito entro il 16 settembre 2020) dovrà essere inviata in via telematica specifica rendicontazione dei costi sostenuti secondo il preventivo presentato all’atto della domanda, risultanti da fatture quietanziate in originale o copia conforme.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
A caccia di nuovi professionisti d’arte tra i giovani che hanno smesso di cercare lavoro