. AGOSTO, ARTIGIANATO A LAVORO

Ribon: "Tendenza a tenere aperto gestendo il personale con ferie a rotazione". Preoccupa il mese di settembre.

Ferie agostane, secondo l'Osservatorio della CNA del Veneto per il manifatturiero sarà una stagione di lavoro, con ferie a turnazione che consentiranno l'apertura delle attività anche nel mese tradizionalmente caratterizzato dalla pausa estive. “E'' evidente – dice il segretario della CNA del Veneto Matteo Ribon - che per quanto riguarda il manifatturiero il problema delle ferie è relativo. Una parte delle imprese e dunque dei lavoratori le hanno smaltite nel corso del lockdonwn, inoltre una grossa fetta delle aziende sta evadendo ora le commesse ottenute precedentemente. Sarà quindi un'estate diversa, all'insegna del lavoro senza il fermo totale”. 

Il grande punto di domanda è però il mese di settembre quando verranno esauriti gli ordinativi del passato ora in lavorazione. Se i consumi e gli spostamenti delle persone via via nelle settimane miglioreranno è facile che anche tutte le attività del mondo dei servizi alla persona, estetiste, parrucchieri, tatuatori ma anche carrozzieri, idraulici per fare degli esempi, possano decidere di tenere aperto: “La tendenza per soddisfare la domande – sottolinea Ribon – sarà di non chiudere ma anche in questo caso di gestire una turnazione”.

Per quanto riguarda il trasporto persone invece, taxi, autobus e noleggio con conducente restano ancora aperte le ferite dei mesi precedenti: “Il settore necessita di supporto diretto per i danni subiti e come abbiamo detto più volte nei numerosi incontri regionali è necessario trovare soluzioni capaci di contenere le principali voci di costo e al tempo stesso lavorare su interventi in grado di stimolare una nuova domanda di trasporto come fatto per esempio in altre regioni. E' chiaro che anche per loro, se la domanda ci sarà come ci auguriamo, il periodo potrà rappresentare un'occasione di lavoro importante”.