1

Il Veneto per l’Ucraina, raccolta fondi per l’assistenza ai profughi

Raccolta fondi per l’assistenza ai profughi. Ecco il modulo per offrire ospitalità, lavoro e aiuto ai profughi in arrivo in Veneto. Online le disposizioni urgenti relative all’emergenza e le indicazioni sanitarie per l’assistenza alle persone provenienti dall’Ucraina.

La Regione del Veneto ha aperto un conto corrente di solidarietà su cui far confluire offerte e donazioni per l’assistenza ai profughi civili dell’Ucraina che stanno giungendo in Veneto.

Queste le coordinate:
Conto corrente intestato a REGIONE DEL VENETO
Causale SOSTEGNO EMERGENZA UCRAINA
Iban IT65G0200802017000106358023
Bic/swift UNCRITM1VF2

Si consiglia di conservare la ricevuta di bonifico, poiché ogni versamento gode di detraibilità IRPEF e deducibilità IRES come previsto per le erogazioni liberali in denaro in favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o da altri eventi straordinari, anche se avvenuti in altri Stati, effettuate tramite ONLUS, amministrazioni pubbliche statali, regionali e locali, associazioni sindacali etc. 

Dati aggiornati al 28 MARZO 2022
– Totale importo versato:  € 666.891,78;
– donatori: 2.958.

Modulo per offrire ospitalità, lavoro e aiuto ai profughi in arrivo in Veneto.

Le offerte pervenute vengono raccolte, organizzate e condivise con le Prefetture, Province e Comuni al fine di favorire l’incrocio tra domanda ed offerta nell’ambito del sistema di accoglienza che vede coinvolte prioritariamente le Prefetture con il supporto delle strutture di Protezione Civile. La trasmissione dell’offerta corrisponde ad una presa in carico della stessa, gli interessati verranno successivamente contattati nel momento in cui si concretizzi la necessità di un effettivo utilizzo.

Per approfondimenti CNA Veneto segnala la pagina dedicata delle Regione del Veneto