1

Smart Working: durante e oltre la pandemia

Il Covid-19 ha contribuito a rivoluzionare l’organizzazione delle imprese, spesso imponendone una frammentazione attraverso l’impiego del lavoro agile.

Gli imprenditori hanno quindi dovuto confrontarsi sia con una nuova dimensione organizzativa, sia con una disciplina emergenziale sul lavoro agile in parte derogatoria di quella prevista dalla L. 81 del 2017, senza però ricevere dal legislatore coordinate normative chiare per una sua corretta implementazione.

Questo da una parte impone di considerare le criticità che il lavoro agile pone alle aziende, dall’altra di interrogarsi quali siano le migliori prassi per renderlo strutturale.

La discussione verrà arricchita dalla partecipazione della UniSMART Community, attraverso la preziosa testimonianza di De’Longhi GroupFischer Italia e CNA Veneto: realtà virtuose che potranno raccontare il loro percorso nell’adozione dello Smart Working e condividere best practice con il pubblico.

smart working pandemia

Programma

17:00 – 17:05 – Saluti e Introduzione
Fabio Poles – Direttore Generale, UniSMART – Fondazione Università degli Studi di Padova

17:05 – 17:20 – La normativa sul lavoro agile
Adriana Topo – Prof.ssa Ordinaria del Dipartimento di Diritto privato e Critica del diritto, Università degli Studi di Padova

17:20 – 17:30 – Profili di salute e sicurezza
Silvia Bertocco – Prof.ssa Associata del Dipartimento di Diritto privato e Critica del diritto, Università degli Studi di Padova

17:30 – 17:40
Luca Marchezzolo – HR Manager Industrial Operations Italy De’ Longhi Group

17:40 – 17:50
Antonio Doro – HR Manager Fischer Italia

17:50 – 18:00
Matteo Ribon – Segretario CNA Veneto

18:00 – 18:15 dibattito e Q&As

Per info e iscrizioni

Vuoi comprendere quali sono le normative e le best practice per gestire lo smart working?
Partecipa al webinar! La partecipazione al è gratuita, previa registrazione al seguente link: https://lnkd.in/ekSZMBS.

Non mancare!