1

Ristoranti, bar, esercizi commerciali e il Capodanno 2021, cosa si può fare?

Il Decreto Festività varato dal Governo Draghi, come già segnalato (leggi qui l’articolo) introduce divieti e restrizioni per il Capodanno e nuove regole per il green pass.

Cosa si può fare nei ristoranti, nei bar e in generale nei locali e negli esercizi commerciali nella notte del Veglione? Cosa possono fare i ristoratori?

Bar, ristoranti e green pass rafforzato

Fino al 31 marzo 2022 è possibile consumare al banco e al tavolo (sempre al chiuso) solo presentando il green pass rafforzato.

Nessuna limitazione, invece, per il numero delle persone sedute al tavolo. È obbligatorio il distanziamento e la consultazione online dei menù.

Si può organizzare una festa all’interno di un ristorante o di un bar?

Il Decreto Festività vieta fino al 31 gennaio 2022 i veglioni in piazza e nei locali pubblici e imposta la chiusura di tutte le discoteche, le sale da ballo e locali assimilati.

Quindi, anche all’interno di un ristorante, di un bar o di un esercizio commerciale, vigono i seguenti divieti:

  • divieto di ballo;
  • divieto di proporre intrattenimento, o altre attività che rischiano di paragonare l’esercizio commerciale ai “locali assimilabili” a locali pubblici, discoteche e sale da ballo.

Rimane possibile proporre la musica.

Controlli e sanzioni

Analizzando i dati del monitoraggio dei servizi di controllo anti-covid19 del Ministero dell’Interno, salta subito all’occhio il forte incremento dei controlli effettuati dal 6 dicembre in poi, data in cui è entrato in vigore il Super green pass e le nuove regole anche in zona bianca.

Se prima si facevano in media 6.000 controlli sulle attività o esercizi commerciali, e venivano sanzionati in media sessanta locali, dal 6 gennaio in poi sono saliti vertiginosamente i controlli posti in essere dalle forze dell’ordine, fino a stabilizzarsi verso metà dicembre a circa 15.000 controlli al giorno.

Dunque i controlli sono aumentati del 150% circa, mentre le sanzioni sono triplicate nei giorni festivi e financo quadruplicate nei giorni lavorativi; se si considera la giornata di mercoledì 15 dicembre, sono stati sanzionati con una multa 242 titolari di locali e sono state chiuse provvisoriamente 18 attività.

Nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio saranno sicuramente intensificate le operazioni di controllo da parte delle forze dell’ordine.