1

Slitta a settembre il pagamento con PAGOPA per le operazioni di motorizzazione

Dal 14 luglio 2021 il pagamento dei corrispettivi per le operazioni di motorizzazione non subirà alcuna modifica rispetto alle procedure oggi in essere. Dal prossimo mese di settembre, se e con preventiva comunicazione ad uffici ed operatori professionali, sarà avviata la progressiva migrazione verso la piattaforma PAGOPA che si concluderà entro il mese di marzo 2022.

Detta migrazione comporterà lo spostamento sul sistema PAGOPA secondo una logica “a blocchi”, per tipologia di operazione (es: revisioni, trasferimenti di proprietà dei veicoli, immatricolazioni, etc.). Lo spostamento di un “blocco” sul sistema PAGOPA comporterà quindi l’inibizione del pagamento secondo le attuali modalità. I pagamenti già effettuati al momento dello spostamento del “blocco” verranno comunque gestiti per evitare ogni danno o disservizio agli utenti.
Di seguito la circolare del Ministero:

OGGETTO: Pagamento dei corrispettivi per operazioni di motorizzazione. Comunicazioni in ordine all’esercizio della funzione alla scadenza (13 luglio 2021) del contratto di concessione oggi vigente.

A partire dal 14 luglio 2021 il pagamento dei corrispettivi per operazioni di motorizzazione non subirà alcuna modifica rispetto alle procedure oggi in essere. A partire dal prossimo mese di settembre, a seguito di idonea preventiva comunicazione ad uffici ed operatori professionali, sarà avviata la progressiva migrazione verso la piattaforma PAGOPA che si concluderà entro il mese di marzo del 2022.

Detta migrazione comporterà lo spostamento sul sistema PAGOPA secondo una logica “a blocchi”, per tipologia di operazione (es: revisioni, trasferimenti di proprietà dei veicoli, immatricolazioni, etc.). lo spostamento di un “blocco” sul sistema PAGOPA comporterà quindi l’inibizione del pagamento secondo le attuali modalità. I pagamenti già effettuati al momento dello spostamento del “blocco” verranno comunque gestiti per evitare ogni danno o disservizio agli utenti. Si invitano tutti gli UMC ad estendere le suddette informazioni a cittadini ed operatori professionali nonché alle commissioni mediche locali operanti sul territorio. IL DIRETTORE DEL CED – dott. Massimiliano Zazza