1

Il giorno del Super Green Pass

Rientro dalle vacanze natalizie con la “stretta” decisa dal Governo per contenere i contagi da Covid-19. Scatta da oggi, 10 gennaio, l’obbligatorietà del certificato verde rafforzato decisa con il decreto legge dello scorso 29 dicembre. Da oggi e per un mese il calendario di chi ha deciso di non vaccinarsi segnerà scadenze con nuove restrizioni e divieti da rispettare.

Dove serve il Super Green Pass da oggi?

Il Super Green Pass sarà obbligatorio ovunque eccetto nei negozi e per i servizi essenziali. È necessario per trasporti e mezzi pubblici, ma anche alberghi, ristoranti all’aperto, piscine, piste da sci e stadi. Ecco cosa cambierà.

10 Gennaio 

Trasporti

Il Super green pass è richiesto in zona bianca, gialla e arancione per accedere ad attività e servizi. La restrizione più forte per i non vaccinati riguarda i trasporti. Senza Certificazione rafforzata da oggi sarà possibile spostarsi solo con i mezzi privati o con i taxi o auto a noleggio con conducente. Necessario il Super Green Pass per salire su: treni, aerei, navi e pullman che coprono le tratte nazionali e potranno salire solo vaccinati o guariti e questo vale anche per il trasporto pubblico locale: autobus, treni regionali, metro.

Alberghi e ristoranti

Super Green Pass necessario per accedere ai bar e ristoranti sia al chiuso che all’aperto. In sostanza solo i vaccinati o i guariti con Green Pass ancora valido potranno sedersi al tavolo. Niente consumazioni al bancone senza la vaccinazione. Concesso l’entrata solo per acquistare prodotti da asporto.

Attività sportive, culturali e sociali

Super Green Pass obbligatorio:

– al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra; le attività sportive ancora consentite (poche) sono quelle individuali all’aperto: corsa, al ciclismo, vela.

– musei e mostre, cinema, teatri e sale concerto erano già riservati ai soli possessori di Super Green Pass. Ma da oggi anche musei, mostre, biblioteche, archivi, e qualsiasi luogo di cultura sarà vietato a chi non è vaccinato.

– al chiuso per i centri benessere; centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);

– parchi tematici e di divertimento;

– al chiuso per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia);

– sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

20 Gennaio 

Dal 20 gennaio sarà necessario il Green Pass base per andare dal parrucchiere, dal barbiere e nei centri estetici. Sarà sufficiente anche solo il tampone negativo.

 1° Febbraio 

Dal 1° febbraio il certificato con vaccino o tampone negativo sarà esteso anche a pubblici uffici, servizi postali e bancari. Niente Green Pass per entrare nei negozi di alimentari, nelle farmacie e nei negozi che vendono servizi essenziali.

10 Febbraio 

Deroga al 10 febbraio, per gli scuolabus dedicati agli studenti over 12 con solo obbligo di mascherina Ffp2 e per gli abitanti delle isole che potranno spostarsi con il Green Pass base, ma solo per motivi di salute o di studio

15 Febbraio

La misura più impattante. Dal 15 febbraio, scatta l’obbligo di vaccino per i lavoratori pubblici e privati over 50. Per accedere al luogo di lavoro dovranno esibire il Super Green Pass, che si ottiene con il vaccino o con la guarigione dal Covid. Qualora non fossero in possesso del certificato rafforzata scatta la sospensione senza perdita del posto di lavoro. Chi non rispetta il divieto subirà una sanzione amministrativa tra 600 e 1.500 euro se si viene colti sul luogo di lavoro. Nel caso in cui si violi di nuovo il divieto la sanzione è raddoppiata. L’obbligo sarà in vigore fino al 15 giugno.