Francia, divieto di riposo in cabina anche per i conducenti dei veicoli fino a 35 quintali

L’Amministrazione francese -con una comunicazione indirizzata alla Commissione Ue ed alle Amministrazioni dei Paesi membri – ha pubblicizzato la propria decisione di assoggettare all’obbligo di far trascorrere non nella cabina ai conducenti di veicoli leggeri il riposo giornaliero e quello settimanale. Per “veicolo leggero” si intende il mezzo fino a 3,5 tonnellate.

Per la Francia tale riposo dei conducenti va effettuato in strutture che siano compatibili con la dignità umana e rispettose della loro salute.

La decisione vale per qualunque conducente che “viaggi” sul territorio francese. Nella nota l’Amministrazione francese informa anche delle sanzioni che potranno essere irrogate al datore di lavoro che non fornisca al conducente gli elementi di prova atti a dimostrare che il proprio dipendente abbia effettivamente trascorso il riposo fuori dal veicolo. Tali sanzioni possono giungere sino alla confisca del veicolo.

PDFSTAMPA

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
L’autotrasporto contribuisce alla diffusione del Covid-19?