Decontribuzione per le filiere alimentari

426 mln dal Dl Rilancio per l'esonero dei contributi previdenziali e assistenziali

Il Ministro per le politiche agricole Teresa Bellanova ha firmato, subito dopo averlo ricevuto dal Ministero del Lavoro il Decreto con cui sarà consentito l’esonero contributivo per i primi sei mesi del 2020 per le filiere agroalimentari. Il 16 Settembre – ha annunciato il Ministro – scatterà l’esonero dei versamenti previdenziali. 

A disposizione delle filiere agroalimentari ci saranno 426milioni previsti dal Decreto Rilancio finalizzati all’esonero straordinario dai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro dovuti per il periodo dal 1° Gennaio al 30 Giugno 2020. Ad essere interessate dal provvedimento le filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole, nonché dell’allevamento, dell’ippicoltura, della pesca e dell’acquacoltura. Obiettivo, come più volte ribadito dalla Ministra ed esplicitato nello stesso decreto, il rilancio produttivo e occupazionale delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura. Dopo la firma della Ministra Bellanova, il testo è stato immediatamente inoltrato al Mef per l’adozione definitiva del provvedimento. 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Gasolio ai massimi degli ultimi cinque mesi