1

Bonus Mobili 2021, la Guida dell’Agenzia delle Entrate

La Legge di Bilancio 2021 ha prorogato la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati alla casa ristrutturata.

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato, pertanto, la guida “Bonus mobili ed elettrodomestici”.

Le novità apportate al Bonus Mobili dalla Legge di Bilancio

La prima novità presente nella Guida operativa riguarda l’estensione dell’agevolazione agli acquisti effettuati nel 2021. Può essere richiesta solo da chi ha iniziato la ristrutturazione edilizia della casa da arredare non prima del 1° gennaio 2020.

Invece, per gli acquisti effettuati nel 2020, è possibile beneficiare della detrazione solo se i lavori sono iniziati non prima del 2019.

La Guida conferma che non si perde il diritto al bonus mobili anche nel caso in cui il contribuente, in alternativa alla fruizione diretta della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, abbia scelto di cedere a terzi il corrispondente credito d’imposta o di optare per lo sconto in fattura, come prevede il decreto Rilancio.

Un’altra novità consiste nel fatto che, a prescindere da quanto si spende per la ristrutturazione, la detrazione del 50% deve essere calcolata su un importo massimo di 16mila euro. L’importo si riferisce complessivamente alle spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

In allegato la Guida completa.

L’installazione di un impianto fotovoltaico consente di usufruire del Bonus Mobili anche per il 2021?

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito una questione riguardante il Bonus Mobili 2021. La domanda posta era se l’installazione di un impianto fotovoltaico consente di usufruire del Bonus Mobili anche per il 2021. Riportiamo la risposta data dall’Agenzia.

Le regole per usufruire nel periodo d’imposta 2021 del “bonus mobili ed elettrodomestici” non sono state modificate. La recente legge di bilancio (legge n. 178/2020) si è limitata a prorogare l’agevolazione per gli acquisti che saranno effettuati entro il 31 dicembre 2021 e ad innalzare a 16.000 euro il limite di spesa sul quale calcolare la detrazione del 50%.

Con riferimento alla possibilità di usufruire del bonus a seguito dell’installazione di un impianto fotovoltaico, va detto, anzitutto, che con la circolare n. 11/2014 l’Agenzia delle entrate ha già chiarito che per accedere al bonus mobili è necessario che gli interventi finalizzati al risparmio energetico siano riconducibili alla “manutenzione straordinaria”, ove effettuati su singole unità immobiliari residenziali. Ha aggiunto poi che gli interventi che utilizzano fonti rinnovabili di energia, indicati nell’articolo 1 della legge n. 10/1991, sono sempre assimilati alla manutenzione straordinaria, come prevede lo stesso “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia” (Dpr n. 380/2001) all’articolo 123, comma 1.