1

Buffet self-service e distanziamento solo tra tavoli diversi, aggiornate le Linee guida per la ristorazione

È stata pubblicata, nella Gazzetta Ufficiale del 6 dicembre 2021, l’ordinanza del Ministro della Salute con cui sono stati recepiti gli aggiornamenti delle Linee Guida per la ripresa delle attività economiche e sociali, approvati dalla Conferenza delle Regioni il 2 dicembre.

Tre le principali novità per ogni tipo di esercizio di somministrazione di pasti e bevande (quali ristoranti, trattorie, pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie, le attività di catering), tra cui il si al buffet self-service.

Cartello con capienza massima e nazionalità diverse

È venuto meno l’obbligo di definire il numero massimo di presenze contemporanee in relazione ai volumi di spazio. Per la ristorazione si richiede di “predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità, comprensiva di indicazioni sulla capienza massima degli spazi”.

Distanziamento solo tra tavoli diversi

È scomparso l’obbligo del distanziamento di 1 metro tra i commensali seduti allo stesso tavolo. Rimane il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso.

Si al buffet self-service

Nelle Linee guida aggiornate si legge che “è possibile organizzare una modalità a buffet prevedendo in ogni caso, per clienti e personale, l’obbligo del mantenimento della distanza e l’obbligo dell’utilizzo della mascherina […] a protezione delle vie respiratorie. La modalità self-service può essere consentita con modalità organizzative che evitino la formazione di assembramenti anche attraverso una riorganizzazione degli spazi in relazione alla dimensione dei locali; dovranno essere altresì valutate idonee misure (es. segnaletica a terra, barriere, ecc.) per garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro durante la fila per l’accesso al buffet”.

Dunque il servizio a buffet può avvenire anche senza la somministrazione da parte di personale incaricato né con l’utilizzo di prodotti confezionati in monodose. I clienti durante la fila per il buffet devono mantenere una distanza di 1 metro con la mascherina.

Dal 6 dicembre più intensi i controlli

CNA Veneto Agroalimentare, dal 6 dicembre 2021, a seguito della circolare del ministero dell’interno del 2 dicembre, ha notato che si sono fatti più intensi i controlli nei bar, ristoranti, pasticcerie. Pertanto invitiamo i nostri associati a prestare attenzione a tutte le regole sul Super green pass e sulle Linee guida.

Qui trovi i contatti delle CNA Territoriali a cui potrai rivolgerti per un aiuto concreto: contatta la sede più vicina a te!