. NUOVE OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE DEL SETTORE PULIZIE COL MEPA

Ampliata l'operatività del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

Per acquisire beni e servizi gli uffici della Pubblica Amministrazione, a qualsiasi livello, devono seguire le procedure elettroniche.

Con la Legge di Stabilità 2016 è stato disposto l’allargamento dell'operatività del MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) anche a lavori pubblici di manutenzione e servizi, per i quali è ammessa procedura negoziata, fino ad un importo massimo di 1 milione di euro. 

Sono stati recentemente pubblicati i nuovi bandi MePA per l’abilitazione di esecutori di “Lavori di manutenzione”, per cui le imprese interessate possono inviare la domanda di abilitazione e potranno rispondere ad eventuali “Richieste di Offerta” delle Amministrazioni Pubbliche, per appalti di lavori fino a 1 milione di euro. I bandi sono stati organizzati sulla base delle specificità delle opere oggetto di manutenzione:

  • Edili
  • Impianti
  • Idraulici, Marittimi e Gas
  • Stradali, Ferroviari ed Aerei
  • Beni del Patrimonio Culturale
  • Ambiente e Territorio
  • Opere Specializzate

Le imprese possono abilitarsi attestando il possesso dei requisiti previsti dalla norma, in caso di lavori di importo inferiore a 150.000,00 €, oppure attestando la relativa qualificazione SOA per lavori di importo pari o superiore a tale soglia.

Gli uffici della CNA sono attivi per supportare le imprese in queste procedure. 

L’ allargamento ai lavori di manutenzione del portale MePA comporta l’obbligo - e l'opportunità - di iscrizione al portale di tutte le imprese che già operano in questo settore o che sono interessate a svolgere anche piccoli appalti di manutenzione. 

Tali strumenti portano verso una maggiore digitalizzazione di tutti i servizi di fornitura verso la PA, spingendo le aziende a dotarsi di nuove competenze digitali per poter essere della partita. 

Maggiori informazioni sui bandi si possono trovare al link: http://bit.ly/2gB4Q4H