. NUOVE NORME UTILIZZO VOUCHER

Comunicazione obbligatoria entro 60 minuti da inizio prestazione

Con l’entrata in vigore del D.lgs 185/2016 (correttivo al Jobs Act) in data 8 ottobre 2016, gli Imprenditori e i Professionisti hanno l’obbligo di comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, tutte le prestazioni di lavoro accessorio, retribuite tramite voucher, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione stessa.

Fatta la comunicazione all’INPS, entro i 60 minuti precedenti all’avvio effettivo della prestazione si dovrà inviare una mail alla sede provinciale dell’ispettorato. La mail di riferimento sarà la seguente: voucher.provincia@ispettorato.gov.it dove “provincia” viene sostituito dalla provincia relativa, dunque ad esempio per Vicenza la mail sarà voucher.vicenza@ispettorato.gov.it. Vanno indicati obbligatoriamente nell’oggetto il Codice Fiscale e la Ragione Sociale del committente (Impresa o Professionista).

Le mail non devono contenere allegati, ma tutte le informazioni andranno scritte direttamente nella mail indicando:

  • dati anagrafici completi del prestatore (colui che effettua la prestazione) ovvero: cognome e nome - luogo e data di nascita oppure cognome e nome e  codice fiscale;
  • indirizzo completo in cui si svolge la prestazione;
  • data, ora di inizio e ora di fine della prestazione;
  • codice fiscale e ragione sociale del committente (Impresa o Professionista) indicati in oggetto.

È opportuno segnalare che in caso di mancata comunicazione entro tali termini, sono previste sanzioni amministrative da € 400,00 a € 2.400,00 per ciascun lavoratore per cui è stata omessa la comunicazione

Resta comunque confermata la dichiarazione di inizio attività già prevista nei confronti dell’INPS. L’omissione di tale dichiarazione prevede l’applicabilità della maxi sanzione per lavoro nero.

Per maggiori informazioni e consulenza tecnica, contattare le Sedi Territoriali della CNA.