. CNA VENETO VALORIZZA I CERTIFICATI BIANCHI DELLE IMPRESE

Un nuovo progetto presentato al GSE dallo sportello EnergiCNA di CNA Veneto per remunerare i titoli di efficienza delle imprese

Lo sportello EnergiCNA di CNA Veneto ha presentato nei giorni scorsi un nuovo progetto al GSE per il riconoscimento dei certificati bianchi delle imprese aderenti al servizio.  

I TEE, Titoli di Efficienza Energetica, comunemente chiamati Certificati Bianchi, sono titoli riconosciuti a fronte di un miglioramento nell’efficienza energetica.

Chi fa un intervento per ottenere un risparmio nei consumi di energia oppure installa impianti per la produzione di energia da fonti alternative, è premiato dal GSE con il riconoscimento di Titoli; questi titoli vengono acquistati dai distributori e dalle aziende che hanno un grande consumo di energia e che sono obbligati a farlo per legge. La misura del risparmio è la Tonnellata Equivalente di Petrolio (TEP) e il risparmio di 1 TEP dà diritto a 1 TEE.

Si può presentare un progetto per il riconoscimento dei Titoli solo al superamento di una soglia minima di 20 Tep che è fuori portata delle piccole e medie imprese e  prevede spesso il raggruppamento di molti interventi.

Le Società di Servizi Energetici (ESCo) certificate UNI 11352:2010 sono i principali soggetti abilitati alla presentazione dei progetti, e possono rivendere i Titoli di Efficienza Energetica sul mercato.

La CNA del Veneto ha costituito una ESCo certificata, denominata 'Ecipa Esco', proprio al fine di supportare le imprese su questa ed altre attività nel campo dell'energia.

Ecipa ESCo è la prima ESCo accreditata presso l’AEEG (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico) nata da un’Associazione di Categoria.

CNA Veneto, con la sua ESCo è così in grado di raccogliere gli interventi effettuati dalle imprese aderenti e, raggiunta la soglia, presenta il progetto al GSE, remunerando le imprese con i certificati bianchi ottenuti dal gestore.

L’accesso al servizio EnergiCNA è riservato alle imprese, è assolutamente gratuito come la consulenza allo Sportello Energia.

“Ecipa Esco è un importante strumento di aggregazione al servizio delle imprese - dichiara Fabio Fiorot, referente per l'energia di CNA Veneto - attraverso il quale possiamo far accedere al mercato dei certificati bianchi le PMI che altrimenti si vedrebbero escluse, finendo, come spesso accade, per cedere i possibili titoli a fornitori senza scrupoli per qualche sconto sul materiale, perdendo gran parte del possibile guadagno. Il nostro servizio è assolutamente trasparente e ogni impresa partecipa alla raccolta dei titoli consultando in tempo reale la situazione e ricevendo la giusta remunerazione.  L'utilità del sistema associativo è proprio nel saper attivare logiche aggregative per far arrivare le imprese dove da sole non potrebbero”.

E su questo fronte il servizio sui certificati bianchi si affianca ad altri servizi aggregativi molto importanti di CNA Veneto come il consorzio APE – Aziende per l'energia, attraverso il quale vengono forniti energia elettrica e gas a prezzi molto competitivi.

Lo sportello EnergiCNA eroga, inoltre, altri innovativi servizi in materia di energia. Può eseguire diagnosi energetiche per qualsiasi esigenza dell'impresa, strumento ormai imprescindibile per accedere a incentivi e finanziamenti, in primis il prossimo bando della Regione Veneto sull'efficientamento delle imprese in apertura il 15 giugno.

Lo sportello EnergiCNA può finalizzare, inoltre, contratti di rendimento energetico EPC, attraverso i quali imprese e altri soggetti possono aumentare l’efficienza dei propri immobili senza dover finanziare gli interventi, ma attraverso il meccanismo di rimborso con le bollette energetiche.

Per tutte le info www.energicna.it.