. TRE REGIONI (TRA LE QUALI IL VENETO) PIÙ AUTONOME NELLA GESTIONE DEI PORTI.

Dopo alcune riunioni avvenute al ministero dei Trasporti con i rappresentanti di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, l'1 febbraio scorso il ministro dei Trasporti ha firmato un accordo con le tre Regioni per accordare loro una maggiore autonomia su alcuni temi di competenza del ministero, tra cui il governo dei porti, in cui gli enti locali avranno una partecipazione più forte.

I termini dell'intesa non sono ancora noti, ma le Regioni avrebbero ottenuto più spazi di manovra anche nella gestione delle strade e nella redazione dei masterplan aeroportuali, mentre il ministero avrebbe bloccato richieste analoghe per le reti ferroviarie e autostradali, dove resterà preminente l'interesse nazionale.