. RIPOSO E TACHIGRAFI: SUGGERIMENTI DI MODIFICA DALLA COMMISSIONE TRASPOTI DEL PARLAMENTO EUROPEO.

Il progetto di relazione dell’eurodeputato olandese Wim Van de Camp (PPE) relativa ai tempi di riposo dei lavoratori operanti nel settore del trasporto su strada e sui tachigrafi intelligenti incorporati è stata sostenuta ieri (martedì 23 gennaio) dalla maggioranza degli eurodeputati membri della Commissione trasporti (TRAN) del Parlamento europeo.

Tra i suggerimenti contenuti nella relazione figura un obbligo per le compagnie di trasporto su strada di dotare entro il 2020 la propria flotta di veicoli con un tachigrafo intelligente; questa disposizione si discosta dai termini proposti dalla Commissione europea nel primo pacchetto “mobilità”, dove era stato proposto lo stesso obbligo entro il 2034. Per quanto riguarda i suggerimenti di base sui tempi di lavoro e tempi di riposo, il relatore sostiene la proposta di adattare le regole dell'Unione relative al riposo settimanale regolare affinché risulti più facile per i conducenti sia effettuare le operazioni di trasporto rispettando le norme, sia fare ritorno al proprio domicilio per un periodo di riposo settimanale regolare, ricevendo piena compensazione per tutti i periodi di riposo settimanale ridotti.

Altrettanto interessante è la proposta la proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2006/22/CE per quanto riguarda le prescrizioni di applicazione e fissa norme specifiche per quanto riguarda la direttiva 96/71/CE e la direttiva 2014/67/UE sul distacco dei conducenti nel settore del trasporto su strada.