. CABOTAGGIO ITALIA CROAZIA POSSIBILE DALL’1 LUGLIO

Alla fine di giugno termina il periodo transitorio di divieto

Dal 1° luglio 2017 le imprese di autotrasporto italiane potranno eseguire operazioni di cabotaggio nel territorio croato, cosi come sarà ammesso per quelle croate nel territorio italiano.

Alla fine di giugno 2017 termina il periodo transitorio: il ministero dei Trasporti aveva comunicato la decisione dello Stato italiano di fissare al 30 giugno 2017 il periodo transitorio di divieto di cabotaggio stradale di merci per i vettori italiani sul territorio croato e viceversa.

L'Italia aveva rinnovato questa decisione nel 2015 insieme ad altri sette Paesi: Slovenia, Bulgaria, Austria, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Danimarca. Gli otto Paesi avevano deciso di utilizzare la proroga per altri due anni.

La Croazia ha fatto il suo ingresso in Ue il 1° luglio 2013; da quella data era consentita dalle norme comunitarie la possibilità di estendere il periodo transitorio del divieto di cabotaggio stradale delle merci per i nuovi membri.