. AUSTRIA: PROPOSTA DI ULTERIORE ESTENSIONE DEL DIVIETO SETTORIALE

L’Austria, incurante dell’Unione Europea e indifferente alle rimostranze dirette di altri Paesi,  intende allargare  il divieto settoriale in vigore dal 2016  per i veicoli industriali con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate  in alcune fondamentali arterie di attraversamento. In Particolare, il divieto ora vigente per i veicoli industriali   con motori Euro III, Euro IV, Euro V, dal 1° Ottobre 2019, verrebbe esteso anche ai veicoli Euro VI  e verrebbero inserite ulteriori tipologie di merci. L’Austria motiva tale iniziativa facendo riferimento alle problematiche relative alla qualità dell’aria e lamentando che l’utilizzo dell’autostrada viaggiante (traffico combinato accompagnato su rotaia) è regredito molto a tutto vantaggio del trasporto tutto strada e, contestualmente, i rinnovi del parco veicolare hanno portato ad un forte incremento dei veicoli Euro VI che attualmente usufruiscono della deroga.

In allegato la traduzione in italiano del testo normativo proposto dall’Austria.

Documenti Allegati: