. LA CNA E IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI: “PIU’ OPPORTUNITÀ PER LE PMI”

Sabato 2 aprile, ore 10.30 al Novotel di Mestre la CNA presenta le proprie proposte ai parlamentari veneti

Il tempo di cambiare è maturo, come dimostra la lunga scia di scandali e il lunghissimo elenco di opere incompiute, e il nuovo codice degli appalti è senza dubbio il benvenuto.

L’iter di approvazione sta arrivando alle battute finali e il Parlamento deve dare il proprio parere entro la data stabilita dalla legge delega, il 18 aprile prossimo.

Perché questo nuovo codice diventi una vera opportunità anche per le piccole e medie imprese del settore costruzioni, però, sono necessari, a giudizio della CNA, alcuni aggiustamenti.

La CNA del Veneto, assieme a quella di Venezia, ha quindi promosso un incontro con i parlamentari veneti, alcuni dei quali componenti delle commissioni che esprimeranno i pareri, cui presenterà le proprie proposte, con l’attesa che se ne possano fare carico in sede di discussione parlamentare.

L’incontro avrà luogo sabato 2 aprile alle 10.30 presso il Novotel di Mestre.

Interverranno Mauro Palamin, Presidente  CNA Venezia Costruzioni, Pierdanilo Melandro, di ITACA (Referente Conferenza delle Regioni e delle Prov. autonome), Monica Pavan, Presidente CNA Veneto Costruzioni, Roger De Menech, componente della Commissione Ambiente della Camera, Anna Cinzia Bonfrisco, componente della Commissione Lavori Pubblici del Senato, Giovanni Piccoli, componente della Commissione Politiche dell’Unione Europea del Senato, Giancarlo Piva, Presidente Consulta Finanza Locale dell’ANCI Veneto e Sindaco di Este, Mario Turco, Segretario Nazionale CNA Costruzioni. Coordinerà i lavori Fabio Fiorot,  Responsabile CNA Veneto Costruzioni.