. ENTRO FINE OTTOBRE LE GRADUATORI PER LA QUALIFICA

Entro la fine di ottobre saranno rese note le graduatorie del bando per il conferimento della qualifica professionale ai restauratori che hanno fatto domanda.

Lo afferma in una risposta ufficiale la direzione generale educazione e ricerca del ministro ai beni e alle attività culturali ad una richiesta di chiarimenti invita da CNA al Ministero a metà settembre.

Sono oltre seimila le domande che la Commissione incaricata ha vagliato nei mesi scorsi, consentendo la predisposizione degli atti per l’espletamento delle procedure previste per le diverse casistiche dei candidati ritenuti idonei, di quelli le cui domande sono state ritenute inammissibili e le cui posizioni sono state di conseguenza archiviate, dei candidati per i quali è stata valutata la necessità di comunicare preavvisi di rigetto.

Successivamente sono stati verificati a campione i dati autocertificati, è stata adeguata la piattaforma informatica per mezzo della quale è possibile agli interessati visionare l’esito della propria domanda.

Per la fine di settembre inizio ottobre sarà completato il caricamento dei dati riferiti ad archiviati e ai preavvisi di rigetto che potranno produrre osservazioni e controdeduzioni nei successivi 20 giorni.

Dopo l’esame di eventuali ricorsi sarà pubblicato l’elenco degli idonei all’esercizio della professione.

re le domande di qualifica ha concluso i lavori. Dovremmo conoscere entro qualche giorno i risultati del lavoro di esame della Commissione istituita dal Ministero dei Beni Culturali, che stabilira' quali sono i restauratori che hanno ottenuto la qualifica professionale. Un fatto di fondamentale importanza. Dopo  24 anni finalmente i restauratori vedono la luce, dopo vari tentativi, manifestazioni, ricorsi, finalmente si è giunti in metà.

Dopo decenni di attesa e di dibattiti spesso aspri e laceranti i restauratori italiani trovano il riconoscimento della loro qualificazione. Un riconoscimento univoco e paritario che mette la parola fine a tante offensive discriminazioni, all’improvvisazione e all’incertezza.

Il riconoscimento della qualifica è una battaglia che CNA porta avanti da 24 anni. Sarà per l’associazione un risultato di portata storica e per tale motivo sarà l'occasione per organizzare una serie di assemblee sul territorio nazionale con i restauratori.