. OPERATIVE LE SANZIONI IN CASO DI OMESSAO INGANNEVOLE ETICHETTATURA NUTRIZIONALE DEI PRODOTTI ALIMENTARI

Una circolare esplicativa del MISE

Con propria circolare (vedasi allegao sotto) la Direzione generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese, divisione industria agroalimentare, del Ministero dello sviluppo economico, ha fornito chiarimenti ad alcuni dubbi interpretativi circa le modalità applicative delle disposizioni recate dal decreto interministeriale del 7 dicembre 2016, concernente l'indicazione dell'origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattiero-caseari (vedasi allegato sotto).

La norma è entrata in vigore il 15 dicembre scorso e ora entrano dal vivo le sanzioni che sono pesanti e prevedono il pagamento di una somma da euro 3.000 a euro 30.000, se l’indicazione è sulla salute e da euro 2.000 a euro 20.000, se l’indicazione è nutrizionale.

Documenti Allegati: