. DALLA FESTA REGIONALE RIVENDICAZIONI E IMPEGNO

Minime più dignitose, servizi sociali e assistenza tarati sulle esigenze degli anziani e voglia di essere attivi per la comunità

“Pensioni minime più dignitose, indicizzazione delle pensioni in base ai consumi reali degli anziani, servizi di rete sanitaria, sociale e d’assistenza che corrispondano concretamente ai bisogni reali delle persone anziane e delle loro famiglie, ma anche disponibilità ad impegnarsi nel volontariato offrendo tempo ed esperienza in progetti utili per le comunità”.

 

Sono queste le priorità degli artigiani pensionati di CNA Veneto, illustrate dalla Presidente Bruna Vincenzi, nel corso del suo intervento alla diciottesima Festa regionale di CNA Pensionati Veneto.

 

Una Festa davvero molto partecipata, con 330 soci provenienti dalle sette province venete che si è svolta il 24 settembre a Treviso presso l’Auditorium della Provincia, presenti il Sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, il presidente Nazionale di Cna Pensionati Giovanni Giungi, il Presidente Regionale di CNA, Alessandro Conte, i cui interventi sono stati introdotti e coordinati da Maria Rosa Battan, Presidente provinciale di Treviso e Vicepresidente vivcario nazionale di CNA  pensionati. I Presidenti di Regione, Luca Zaia, e della Provincia Stefano Marcon, hanno inviato un loro messaggio ai partecipanti.

 

Il Presidente di CNA Veneto, Alessandro Conte, con argomentazioni non formali, ha riconosciuto il prezioso lavoro sindacale svolto da CNA Pensionati a sostegno della categoria, ma anche per l’intera azione della CNA Veneta.

 

“Noi siamo fortunati perché facciamo parte di questa grande famiglia che è la CNA Pensionati, ma abbiamo sempre l’obiettivo di crescere. Lo dobbiamo fare per noi, per aumentare le forze disponibili ed essere veramente Anziani Protagonisti. Le statistiche ci dicono che ci sono tanti anziani pensionati che non fanno parte di associazioni. Quindi dobbiamo crescere anche per loro, per far loro conoscere il valore dello stare insieme, di non sentirsi soli, della condivisione.  Condividere un problema, fa affrontare con più leggerezza una sofferenza, condividere una gioia raddoppia il piacere. E’ quindi a loro che dobbiamo rivolgerci, coinvolgendoli. Abbattiamo

quell'egoismo e quell'individualismo che isola le persone, parliamo con i nostri coetanei, i nostri vicini di casa. Facciamo conoscere la nostra Associazione, che ha una rete di servizi, a tutto tondo per le persone, le famiglie, le aziende, con professionisti capaci, dove trovi informazioni utili su varie problematiche che riguardano anche la vita quotidiana, come ad esempio, le successioni, il Testamento, l’assistenza domiciliare, le strutture che esistono nel territorio e cosi via. Più numerosi siamo, più aumentiamo le nostre forze e possiamo essere Anziani Protagonisti assieme alle nostre Istituzioni, Comunali, Provinciali e Regionali per far fronte alle nuove sfide del mondo futuro” ha affermato Bruna Vincenzi nel suo intervento.

Ma non è solo agli anziani che CNA Pensionati Veneto vuole guardare, perché ormai si vive davvero una vita lunga e quindi bisogna avere attenzione anche nei confronti delle nuove generazioni.

“Dobbiamo far conoscere e tramandare ai giovani i nostri saperi, e i nostri valori che ci hanno guidato e aiutato a crescere come paese, a vivere in pace per tanti anni, ma che possiamo

anche rischiare di perdere se non vengono coltivati. E sono i valori di giustizia, legalità, libertà, solidarietà, tolleranza, rispetto gli uni degli altri, scritti nella nostra bella Costituzione, ma che vanno praticati”, ha concluso la Presidente regionale Vincenzi.

 

È seguito un momento coinvolgente ed emozionante: la consegna di una targa al merito a Renato  Piovesan, Segretario Regionale di CNA Pensionati per 25 anni, accompagnato dalla figlia Elena.

 

Il nuovo Segretario Regionale di CNA Pensionati Giuseppe Signori ha dichiarato che assume in pieno l’eredita del lavoro svolto da Renato e cercherà di proseguire con rinnovata energia nel solco dei principi e dei valori del predecessore.

 

Ha chiuso gli interventi il neo eletto  Presidente Nazionale CNA Pensionati Giovanni Giungi, soffermandosi sui temi che caratterizzeranno la sua Presidenza, in primo luogo attraverso una iniziativa che veda il Parlamento e il Governo e  non solo le Regioni impegnate a legiferare ed operare sui temi dell’anzianità attiva, svolgendo un’azione di pressione e proposta assieme al CUPLA, in questa direzione.

Inoltre, per rafforzare CNA Pensionati, Giungi vuole puntare su formazione, partecipazione, servizi utili agli anziani e azioni propositive per migliorare da parte delle Istituzioni la vita reale dei pensionati. Il lavoro di CNA Pensionati va sviluppato in sinergia con il Sistema CNA e le sue varie articolazioni per contribuire alla crescita del ruolo della rappresentanza associativa nello spirito democratico e unitario di tutta la CNA.

La Festa ha avuto anche dei momenti conviviali, con uno spettacolo del Gruppo folcloristico trevigiano, molto apprezzato dalla platea a chiusura della mattinata, ed un pranzo con i piatti della tradizione veneta.