. CONTRO LA VIOLENZA SERVONO CONSAPEVOLEZZA E RISPETTO

Le imprenditrici artigiane di CNA nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne lanciano la campagna “io sono consapevole”

“Servono consapevolezza e rispetto per spezzare la piaga della violenza di genere”. Lo afferma Rosy Silvestrini, Presidente di CNA Veneto Impresa Donne, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, promossa dalle Nazioni Unite per domani, sabato 25 novembre.

“Purtroppo in molti ambiti della nostra società mancano entrambe ed i risultati si vedono tutti i giorni sfogliando i giornali o guardando i TG che sembrano recitare un bollettino di guerra, tante sono le vittime, tutte donne, dell’insensata violenza fisica, sessuale o psicologica, che proviene quasi sempre dall’ambiente familiare. In molti casi, inoltre, le donne sono vittime di violenza e molestie anche sul posto di lavoro. La disparità di genere con le sue conseguenze economiche e culturali è terreno fertile per questa follia e allora dobbiamo spezzare questa spirale parlando alle donne e agli uomini, nelle scuole, nelle aziende, per creare consapevolezza e rispetto”, afferma ancora Silvestrini.

Un’attenzione particolare va posta sul ruolo della donna nel mondo del lavoro, perché la disparità che oggi ancora esiste tra i ruoli di uomo e donna ha un forte impatto anche sul piano economico. Grazie a progetti concreti che sostengono la parità di genere nel mondo del lavoro, però, è possibile un cambiamento che permetta lo sviluppo economico da noi come nei Paesi in via di sviluppo o bloccati da diverse forme di conflitto.

In occasione di questa importante giornata, CNA ha deciso di lanciare una propria campagna di sensibilizzazione, prendendo spunto dal progetto che CNA Impresasensibile ha sviluppato in Colombia all’inizio di quest’anno, un’azione concreta di aiuto alle donne vittime di violenza che porta il nome CNA e di cui essere orgogliose!

Da sempre CNA afferma che la coscienza e la consapevolezza siano gli unici rimedi per sconfiggere la violenza. Da qui, lo slogan “Io sono consapevole.” che accompagna le immagini più significative di quel progetto che ha aiutato tante donne vittime del conflitto che affligge da anni il Paese del Centro America, sostenendo l'opera coraggiosa delle donne sfollate e delle organizzazioni femminili nel dare assistenza psicologica alle migliaia di vittime di violenza sessuale e di genere durante tutto il lungo conflitto che ha provocato fino a oggi oltre 7 milioni di sfollati nel Paese. Un progetto sostenuto grazie ai fondi raccolti da CNA con la campagna 5 × 1000. 

La campagna è diffusa sui canali social nazionali CNA (sito, Facebook, Twitter)  con l’hashtag ufficiale delle Nazioni Unite: #orangetheworld.