Sicurezza stradale, la CNA del Veneto lancia un appello a tutti i parlamentari veneti di Camera e Senato sul ruolo strategico dei centri di revisione. Il documento è stato inviato anche al Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia con la richiesta di farsi sostenitore delle richieste dei centri privati a cui il Ministero delle Infrastrutture e del Trasporti aveva demandato il servizio di revisione periodica. Nel testo la confederazione nazionale degli artigiani invita il decisore politico a mettere fine alle croniche carenze di organico delle articolazioni territoriali della motorizzazione civile che producono enormi disagi sulla tempistica della revisione dei mezzi pesanti e a fare chiarezza nel quadro normativo per i centri divenuto ormai obsoleto e incompleto. Un servizio del TGR Veneto.