. VENETO SET PER PRODUZIONI CINEMA: IN ARRIVO FONDI EUROPEI

Emerso dall’incontro sulle Film Commission ai “Cna Cinema Days” alla Mostra di Venezia

Con l’imminente nomina di un direttore e la prossima pubblicazione di un bando che stanzia fondi europei a sostegno della filiera veneta della produzione cinematografica e delle imprese che scelgano il Veneto come set per le proprie opere, è destinata ad entrare a breve nel vivo l’attività della Fondazione Veneto Film Commission.

Se ne è avuta conferma nel corso dell’incontro promosso da CNA Veneto, Cinema e audiovisivo, assieme alla Regione Veneto nell’ambito della 76ma edizione della Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Per tre giorni CNA è stata protagonista nello spazio eventi della Regione Veneto e del Pavillon Italia con eventi di approfondimento delle problematiche relative al mondo delle imprese che contribuiscono alla nascita dei grandi film, con il format CNA Cinema Days.

“Da tre anni siamo presenti alla Mostra del cinema perché questa è la vetrina più importante del settore nel mondo ed è qui che il nostro impegno di rappresentanza delle migliaia di imprese che fanno parte della filera può trovare i giusti riscontri, E’ una scommessa che abbiamo lanciato e ci ha ripagato di notevole attenzione, come dimostra la crescente attenzione alle Film Commission, strumento principe per la valorizzazione del territorio e della crescita delle imprese che vi operano”, ha affermato Filippo Dalla Villa, presidente nazionale e regionale di CNA Comunicazione e componente della Presidenza Nazionale CNA Cinema e Audiovisivo.

Ci sono opportunità da cogliere, basti pensare a Netflix, che di recente ha annunciato l’intenzione di investire ben 200 milioni di euro in produzioni originali made in Italy per i prossimi tre anni, e ad altre OTT (le imprese Over-The-Top, che forniscono, attraverso la rete Internet, servizi e contenuti soprattutto video), per capire quanto importante è avere un organismo che attiri in Veneto queste produzioni.

La nuova Fondazione Veneto Film Commission, che per la prima volta ha fatto la propria apparizione sul “red carpet”, avrà il sostegno della Regione, come ha sottolineato l’Assessore alla Cultura, Corazzari. Un’opera di valorizzazione del territorio e delle imprese che vedrà una maggiore collaborazione tra Regione e CNA, nel promuovere sempre maggiore sinergia tra i mestieri del cinema e il mondo dell’artigianato nel suo complesso.

L’Assessore Corazzari ha sottolineato che con il primo stanziamento dei Fondi POR-FESRd dedicati alle imprese cinematografiche, sono state finanziate 17 opere cinematografiche e audiovisive per circa 3.116.000 euro di cui 2.900.000 euro a favore della produzione di fiction e animazione e di 216.000 euro per la produzione di documentari e cortometraggi, e ha annunciato un nuovo Bando di prossima pubblicazione relativo a fondi POR. Sarà relativo alla produzione cinematografica e prevede investimenti a favore della crescita e dell’occupazione, con un’azione che destina ulteriori fondi al rafforzamento della competitività delle imprese cinematografiche operanti nel territorio, per le case di produzione che scelgono il Veneto come set e per quelle che utilizzano maestranze venete.

All’incontro sulle Film Commission hanno partecipatooltre all’assessore Corazzari e al dirigente d’area della Regione Santo Romano, Stefania Ippoliti Presidente Italian Film Commission, Luigi Bacialli, Presidente Veneto Film Commission, e Cristina Priarone, Vicepresidente Italian Film Commission e Direttore Roma Lazio Film Commission, Gianluca Curti Presidente Nazionale CNA Cinema e Audiovisivo, con Filippo Dalla Villa, Presidente nazionale e Veneto Cna Comunicazione.