. SENTENZA RIVALUTAZIONE PENSIONI ECCO COME ABBIAMO PROTETTO I PENSIONATI ITALIANI

Il no all’incostituzionalità del decreto-legge 65 del 2015 che limitato la rivalutazione delle pensioni fino a tre volte il minimo per fasce di reddito mette una pietra tombale sulle speculazioni e le false interpretazioni che hanno agitato in questi due anni il mondo dei pensionati italiani.

Lo sostiene il patrono Epasa-Itaco che sin dal primo momento, con forza, ha scoraggiato la presentazione di ricorsi o l’utilizzo di procedure improbabili come lettere dirette all’Inps per chiedere allo Stato la rivalutazione totale degli assegni pensionistici.

La sentenza della consulta corrisponde alla valutazione che il Patronato della CNA ha dato subito dopo aver effettuato un serio approfondimento giuridico sul decreto che ha permesso di evitare che gli assistiti accorsi agli sportelli cadessero vittime di chi speculava sul problema. Il compito di Epasa-Itaco è dare risposte basate sulle norme dello Stato, non illudere le persone.