. INSEDIATA LA NUOVA COMMISSIONE REGIONALE PER L’ARTIGIANATO. SERGIO BARSACCHI, CNA, VICEPRESIDENTE

Sergio Barsacchi, segretario regionale di CNA Fita e dell’Unione CNA Servizi alla comunità, è stato eletto vicepresidente della riformata Commissione Regionale per l’Artigianato, nella quale affiancherà il presidente Andrea Galtarossa, della Confartigianato.

La Commissione si riunirà mercoledì 20 marzo, presso la Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione a Venezia.

La nuova Legge Regionale sull’artigianato (08 ottobre 2018, numero 34) che detta le “Norme per la tutela, lo sviluppo e la promozione dell’artigianato veneto” ha riformato ruoli e competenze della CRA.

Ne risulta che, la Commissione regionale per l'artigianato è un organo amministrativo regionale di rappresentanza e di tutela dell'artigianato ed ha sede presso la Giunta regionale, che è costituita con deliberazione della Giunta regionale ed è composta dal direttore della struttura regionale competente in materia di artigianato o da un suo delegato permanente e da cinque esperti in materia di artigianato designati unitariamente dalle associazioni di rappresentanza dell'artigianato più rappresentative a livello regionale.

La Commissione dura in carica cinque anni e i suoi componenti decadono dall'ufficio in caso di mancata partecipazione non giustificata per tre riunioni consecutive.

Decide in via definitiva sui ricorsi proposti contro le decisioni delle Camere di commercio in materia di tenuta dell'albo delle imprese artigiane, ivi compreso il riconoscimento di impresa operante nel settore dell'artigianato artistico e tradizionale nonché in materia di attribuzione del titolo di Maestro artigiano, emana direttive alle Camere di commercio al fine di garantire la gestione dell'albo secondo criteri omogenei in armonia con le procedure attinenti al registro delle imprese, esprime pareri su tematiche generali attinenti all'artigianato sottoposte al suo esame, esprime parere facoltativo in ordine alle modalità di riconoscimento del titolo di maestro artigiano e svolge gli altri compiti a essa demandati dalla Giunta regionale o a essa attribuiti con legge regionale.