. CNA VENETO ADERISCE ALLA GIORNATA DELLA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

Il 3,3% degli scambi commerciali globali, per un valore di 460 miliardi di euro. E’ questo il peso della contraffazione nel mondo. L’Italia è il Paese Ue che ne paga il prezzo più alto: il fatturato illecito è quantificato in oltre 7 miliardi di euro, altrettanti di perdite erariali e oltre 100.000 posti di lavoro sottratti all’occupazione legale. In particolare, il Made in Italy alimentare deve fronteggiare pratiche sleali quali l’Italian Sounding, fenomeno principalmente sentito nei mercati internazionali, che danneggia l’immagine dei prodotti autenticamente italiani.

Per dare nuovo impulso alla lotta alla contraffazione, oggi si celebra in tutta Italia la prima “Giornata della lotta alla contraffazione per gli studenti”, che avrà a Bari l’evento di lancio, che si svolgerà presso l’Auditorium Legione Allievi Finanzieri della Guardia di Finanza.

La giornata contro la contraffazione è organizzata nell’ambito delle attività del Consiglio Nazionale per la Lotta alla Contraffazione e all’Italian Sounding (CNALCIS), istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, di cui CNA fa parte.

“CNA Veneto è paladina del made in Italy e tra le battaglie fatte  anche come Tavolo regionale della moda, siamo stati tra i sostenitori, con la Regione e altre associazioni imprenditoriali, del lancio dello spettacolo di Tiziana Masi “Tutto quello che sto per dirvi è falso”, diventato dal 2013 ad oggi, con più di 200 repliche all’attivo, il punto di riferimento culturale in Italia per l’educazione all’acquisto legale e per sensibilizzare le giovani generazioni sull’emergenza contraffazione, che arricchisce soltanto le mafie. Lo spettacolo è stato anche oggi al centro della Prima giornata contro la contraffazione ed è stato trasmesso dalla RAI in streaming” ha commentato Alessandro Conte, Presidente di CNA Veneto.

La giornata contro la contraffazione avrà una cadenza annuale e ha l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori di secondo grado sul tema della contraffazione, avviando un confronto sulle ricadute negative che questo fenomeno ha sulla nostra economia, nonché sui rischi per la salute derivanti dall’acquisto di merce contraffatta. Sarà inoltre occasione per promuovere nei giovani un cambiamento delle abitudini di acquisto, al fine di innalzare il livello di conoscenza e contrastare efficacemente la contraffazione.

A Bari, la “Giornata della lotta alla contraffazione per gli studenti” prevede, in particolare, la proiezione di un video di sensibilizzazione sulla contraffazione realizzato con gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Cine-TV “Rossellini” di Roma e la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Tutto quello che sto per dirvi è falso”. Altre iniziative si terranno invece negli istituti scolastici del territorio nazionale e nelle scuole italiane all’estero che aderiscono all’iniziativa.

La Giornata, che verrà replicata a cadenza annuale, prevede iniziative ed eventi rivolti alle scuole del territorio nazionale e scuole italiane all’estero, la messa in scena di uno spettacolo teatrale sui danni della contraffazione e dell’Italian Sounding e il lancio di un video educativo. Tali azioni comunicative di impatto, immediate e semplici, hanno l’obiettivo di creare occasioni di dibattito e confronto interattivo con gli studenti partecipanti, di colmare il gap di conoscenze su tali fenomeni e di rendere i giovani maggiormente responsabili nel momento dell’acquisto dei prodotti.

“La contraffazione è una vera  minaccia per la competitività delle imprese e provoca incalcolabili costi economici e sociali. E’ una piaga che dobbiamo eliminare se vogliamo che il nostro tessuto economico possa competere con libertà nel mercato globale”, ha concluso Alessandro Conte, Presidente di CNA Veneto.